Hello world, oggi voglio parlarvi di massaggi, io li amo e ogni tanto devo assolutamente farmi coccolare e rigenerare da mani esperte.

Possiamo sbizzarrirci nella scelta del nostro massaggio, a volte necessitiamo di vere e proprie coccole per rilassarci a volte abbiamo bisogno di combattere piccoli difetti.

A cosa serve davvero un buon massaggio? ce lo siamo mai chiesti davvero?

Possiamo definire un massaggio come recupero fisico e psichico, trasmissione di sentimenti profondi, intuizione, ascolto; è rispetto dell’altro, è ritorno a una comunicazione fra persone immediata e autentica dove il linguaggio verbale viene messo da parte.
La pressione delle dita sulle tempie, i pollici che premono sulla schiena, le mani che sfiorano il corpo nudo; la mano è capace di portare nuova vitalità nei tessuti, di sostituire il dolore con il piacere, di ristabilire un equilibrio turbato, sia fisico che psichico.
Il massaggio svolge la sua azione nel punto preciso in cui viene eseguito, ma il beneficio si espande generando un effetto globale. Non c’è niente di meglio di un massaggio per riattivare l’energia bloccata, quando per esempio, ci accorgiamo di essere terribilmente contratti e magari di sentirci affaticati e stanchi.

Un buon massaggio ha un effetto benefico su tutto il sistema nervoso e migliora lo stato emotivo.Con il massaggio la nostra mente si riappropria di nuovo del corpo, il quale ha esigenze di essere riscoperto, curato, accarezzato e coccolato. Durante il massaggio la mente entra in contatto profondo con il corpo, ed il corpo si lascia condurre verso territori di pace. Dimentica tensioni, paure , preoccupazioni, riduce gli stati ansiosi che giornalmente dobbiamo affrontare. Dopo un buon massaggio ricevuto da mani sapienti in un ambiente tranquillo, con buona musica e oli profumati il nostro io troverà la nuova forza per affrontare i problemi della vita.

Tutti noi conosciamo l’importanza che i massaggi e la ginnastica rivestono per la salute, il benessere generale e per la bellezza.

Il nostro corpo parla di noi, le nostre espressioni, i nostri occhi e il nostro sorriso comunicano con gli altri.

Tutte le nostre emozioni passano e si esprimono, prima di tutto sul viso, lasciando segni che con il passare del tempo possono purtroppo diventare solchi.
È come una mappa della nostra vita, che traccia le nostre abitudini, il nostro modo di alimentarci, il nostro riposo, la nostra personalità.
Ecco quindi che chi tende a essere spesso pensieroso o accigliato avrà rughe più marcate sulla fronte, chi sorride tanto avrà le zampe di gallina più evidenti, perché tenderà a strizzare automaticamente gli occhi.
Ma con una buona ginnastica facciale abbinata al massaggio possiamo ottenere il sorprendente risultato di vedere la nostra pelle rassodata, i contorni del viso risollevati.
Il massaggio in generale porta ad uno stato di relax e benessere psico – fisico totale, utilissimo anche semplicemente per combattere lo stress e le ansie quotidiane.

Per i piccoli difetti possiamo utilizzare massaggi come quello anticellulite che agisce sulla circolazione, rilassa la muscolatura contratta e tonifica i tessuti. Un massaggio lento distende e favorisce il drenaggio dei tessuti, un massaggio veloce tonifica e rivitalizza, eliminando la fatica.

É un massaggio terapeutico speciale che riduce l’accumulo dei liquidi che ristagnano nei tessuti e nei punti superficiali del derma e facilita il deflusso venoso e linfatico. Migliora la circolazione venosa e linfatica ed è particolarmente efficace per la riduzione della cellulite.

Il massaggio tonificante ha il compito di ristabilire equilibrio e armonia fra mente e corpo e soprattutto aiuta a recuperare le energie. È un massaggio molto vigoroso, ed è particolarmente indicato per soggetti con spiccata atonia muscolare.

Io personalmente amo la completezza del massaggio, dal profumo degli olii alla leggerezza e rigenerazione che mi lascia al termine.

Quindi ogni tanto chiudete gli occhi e mettete pausa, sicuramente schiacciare play dopo sarà solo più piacevole.

Elisa